Smalti e colori. Colori e smalti. Mario Donà li forgia davanti alla vampa del fuoco. Da una vita vede uscire dai forni roventi smalti dalle tonalità sempre nuove e diverse. Dal 1991 ha deciso di lasciare la natia Murano per trasferirsi a Spilimbergo, portandovi la gloriosa e secolare tradizione dell'arte vetraria muranese.

Mario Donà ha ereditato dal padre Ugo la saggezza antica del mescolare silice, alcali e calcio per produrre smalti vetrosi e ori freschi come una Venere che nasce dalla spuma del mare, smalti di una bellezza varia che ricorda il tremolare della marina. Il padre infatti aveva costruito la sua ditta nel 1926 con la collaborazione di alcuni operai del maestro vetraio Lorenzo Radi, rilevandone l'attrezzatura e apprendendo le tecniche primarie.
Ventiquattro ore servono per far nascere uno smalto, una gestazione lenta, raffinata e amorevole. Il magma incandescente, sotto la perizia di mani sapienti, comincia a prendere forma con l'ausilio di materie primarie. Si mescolano, infine, vari coloranti, rame, cobalto, nichel, oro zecchino e altro ancora, quasi a voler imitare il manto iridescente dell'Araba Fenice. E' un segreto geloso e raffinato tramandato dal padre Ugo a Mario e ora, da questi, al figlio Marco.

La ricerca tecnologica e scientifica condotta con metodo certosino ha fatto sì che nel laboratorio Donà si producano vetri di altissima qualità, i cosiddetti vetri stabili, la cui caratteristica più importante è quella di resistere ottimamente a qualsiasi fenomeno di degrado. Solo la dedizione totale e l'encomiabile orgoglio dell'intera famiglia hanno permesso questi risultati di altissima qualità. Dal laboratorio artigiano escono smalti dai colori e dalle sfumature più belle. Ogni magister musivarius trova, qui, sempre disponibili, circa duemilacinquecento colori in sfumature diverse. Si possono produrre migliaia e migliaia di colori nuovi ed ogni giorno se ne creano di nuovi. Infatti, basta variare, anche di poco, una componente per avere un nuovo colore, una nuova luce, una nuova emozione cromatica.

Questa è la bravura dei Donà, questo è il loro vanto: emozionare gli occhi. Da un lustro a questa parte, hanno conquistato importanti traguardi di mercato e si sono fatti conoscere per serietà e competenza da artisti grandi e piccoli. La saggezza e la fantasia della tradizione della laguna si sono fuse con la rustica concretezza della terra ferma, avendo come meta la volontà di riprodurre gli antichi prodotti.
Passato e presente si sono compenetrati per camminare insieme oggi e domani.
Continua con i Donà l'eccelsa arte del produrre smalti, affidata alla perizia del maestro Mario e del figlio Marco.